22/01/17

Italo SVEVO



Saggio: La "conoscenza" di Svevo? 
(prefazione a La Coscienza di Zeno editore Barbera, di Magda Indiveri)

Dedicato a Zeno...
“È cosa evidente e osservata tuttogiorno, che gli uomini di maggior talento sono i piú difficili a risolversi tanto al credere quanto all’operare; i piú incerti, i piú barcollanti e temporeggianti, i piú tormentati da quell’eccessiva pena dell’irresoluzione; i piú inclinati e soliti a lasciar le cose come stanno; i piú tardi, restii, difficili a mutar nulla del presente, malgrado l’utilità o necessità conosciuta. E quanto è maggiore l’abito di riflettere e la profondità dell’indole, tanto è maggiore la difficoltà e l’angustia di risolvere”.  
(G. Leopardi, Zibaldone,  Recanati 1821)